Meccanico Beinasco – Quando e perché pulire gli iniettori

Meccanico Beinasco

Può capitare che i residui presenti nella benzina sporchino gli iniettori e per questo dobbiamo rivolgerci ad un meccanico a Beinasco. Gli iniettori infatti consentono alla giusta quantità di benzina di passare nel motore, ma può capitare che si sporchino diminuendo la resa su strada e aumentando i consumi. Cerchiamo di capire quando e perché è meglio eseguire una pulizia degli iniettori.

Funzionamento degli iniettori

Gli iniettori sono una componente fondamentale del motore, solitamente di forma cilindrica, che come dicevamo trasferiscono il carburante nel motore. In sostanza permettono il corretto funzionamento della macchina. Se pensate di dover eseguire una pulizia degli iniettori siate certi di affidarvi ad un professionista come il meccanico a Beinasco di OK Autoservice. Qui troverete personale esperto e professionale in grado di occuparsi al meglio della vostra auto.

In ogni caso esistono diverse tipologie di iniettori , come quelli meccanici o elettronici, che si differenziano in base al loro funzionamento. Perciò svolgendo un ruolo fondamentale influiscono su:

  • Prestazioni
  • Emissioni
  • Consumi

Tenete presente che oltre alle impurità del carburante, anche il tempo e l’usura sono fattori da tenere sotto controllo. Infatti il più delle volte i filtri di cui sono dotati gli iniettori non riescono più a trattenere tutte le impurità. Perciò, come vi consiglierebbe ogni meccanico a Beinasco, monitorate il funzionamento del motore e se non siete sicuri rivolgetevi ad un professionista.

Quando richiedere la pulizia degli iniettori

Come dicevamo prima il carburante, ma soprattutto il gasolio, è composto da miscele non del tutto pure nelle quali si possono depositare delle impurità. Nell’arco di molto tempo questi piccoli detriti finiranno con lo sporcare gli iniettori compromettendo il funzionamento del vostro autoveicolo.

Di solito ci si rivolge ad un meccanico a Beinasco per richiedere un controllo ogni ventimila chilometri circa. Ma sappiate che esistono dei segnali dai quali potete capire se è necessario un intervento di un meccanico a Beinasco, e quindi quando pulire gli iniettori.

Questi segnali sono:

  • Incontrare difficoltà durante l’accensione
  • L’aumento dei consumi del veicolo
  • Prestazioni peggiori
  • Motore che si spegne anche ai giri più bassi
  • Gas di scarico di colore nero

Eseguire una pulizia efficace

Ogni professionista, ed ogni meccanico a Beinasco, vi dirà che esistono diversi modi per eseguire una pulizia efficacie degli iniettori. Alcuni di questi possono anche essere eseguiti in autonomia, ma consigliamo sempre di ricorre all’esperienza di un professionista o di un meccanico a Beinasco. Quindi vediamo quali sono le pratiche da eseguire in presenza di una delle avvisaglie che abbiamo elencato prima:

  • Benzine con additivi – in ogni distributore di benzina sono presenti delle benzine con al loro interno dei prodotti studiati per aiutare la pulizia degli iniettori. Facendo il pieno con questi tipi di benzina circa ogni cinquemila o diecimila chilometri potrete essere sicuri di aver pulito gli iniettori tornando ad avere una veicolo performante. Inoltre questa rimane la soluzione più economica in assoluto.
  • Additivi specifici – Se non volete utilizzare delle benzine speciali, potrete scegliere di aggiungerlo voi. Infatti vi basterà recarvi in un negozio di autoricambi, o presso un meccanico a Beinasco, e acquistare il prodotto più indicato per le specifiche della vostra automobile.
  • Pulizia manuale – per questa soluzione è obbligatorio rivolgersi ad un meccanico a Beinasco, o dal vostro meccanico di fiducia. Questo implicherà lo smontaggio e la pulizia del motore e la pulizia manuale degli iniettori. Questo servizio ha ovviamente dei costi variabili in base al tipo di lavorazione che sarà eseguita. Se dovessero esserci difficoltà nello smontaggio o la pulizia il prezzo potrebbe salire.

Conclusioni

Per concludere possiamo dire che tenere sotto controllo il funzionamento degli iniettori ed eseguire la corretta manutenzione, magari presso un meccanico a Beinasco, sono punti fondamentali per prendersi cura del proprio veicolo. Nonostante questo però potrebbe presentarsi l’eventualità di dover sostituire gli iniettori per un usura eccessiva, di solito ogni 150.000 chilometri.

Noleggio furgoni a Torino per il trasloco fai da te

Noleggio Furgoni Torino

Se dovete traslocare e volete spendere il meno possibile, la soluzione è fare il trasloco da soli appoggiandosi ad un noleggio di furgoni a Torino. Infatti traslocare in autonomia non è difficile quanto si possa pensare. La realtà dei fatti è che è solo questione di organizzazione. Infatti se si parte per tempo è una cosa facile, possibile e fa risparmiare molti euro. Vediamo come procedere.

Cosa fare durante un trasloco fai da te

Vediamo quindi come procedere quando abbiamo la necessità di fare un trasloco fai da te. La prima cosa da fare è un inventario di tutti i beni ingombranti e pesanti come:

  • mobili
  • biciclette
  • motorini
  • attrezzature per lo sport
  • mobili della cucina
  • elettrodomestici

e di quelli medio-piccoli come:

  • sedie
  • mobiletti
  • poltrone

Il consiglio è quello di calcolare per ultimi i beni più piccoli e facili da trasportare come libri, cd o dvd che possono essere inseriti in scatoloni. Questo vi servirà a capire proprio di quante scatole avrete bisogno. Sappiate che gli scatoloni possono essere comprati praticamente dappertutto se li cercate nuovi. Oppure potrete trovarli usati recandovi ad esempio presso un negozio di elettronica o abbigliamento, dal momento che smaltiscono grandi quantità di scatole praticamente ogni giorno.

Perciò dopo aver calcolato quanta roba dovete traslocare arriva la parte più importante, ovvero capire le dimensioni del mezzo che vi serve. Normalmente la scelta migliore è il noleggio di un furgone a Torino e se non sapete a chi rivolgervi una buona soluzione può essere l’azienda Autonoleggio Maggiora. Qui potrete trovare un vasto parco veicoli commerciali dedicati ad utilizzi come i traslochi o il trasporto di grossi prodotti. Oltre ad essere un punto di riferimento per il noleggio di furgoni a Torino offre un ottimo rapporto qualità prezzo e la possibilità del noleggio a lungo periodo.

In ogni caso la scelta del furgone è il passo più importante e grazie al noleggio di furgoni a Torino potrete contenere i costi e risparmiare sul carburante. Ma soprattutto sui viaggi e sulla stanchezza. Infatti se noleggerete un furgone abbastanza capiente riuscirete a fare meno viaggi, riducendo anche la stanchezza. Nell’ottica dell’ottimizzazione del trasporto questo è molto importante.

Inoltre è bene tenere presente che sarà necessario avere a disposizione carrelli e corde per legare bene il tutto. Un trasloco organizzato bene costa poco, è meno faticoso ed è fattibile in una sola giornata.

Quale furgone scegliere?

Se state cercando un noleggio furgoni a Torino per un trasloco, sappiate che esistono moltissime tipologie di mezzi disponibili sul mercato. Anche le tipologie di pagamento non sono poche. Esistono infatti pacchetti orari, giornalieri, lunghi periodi o addirittura offerte stagionali, per andare incontro ad ogni esigenza.

Per quanto riguarda il trasporto di merci, o se avete bisogno di un noleggio di furgoni a Torino di grosse dimensioni, assicuratevi di scegliere un modello abbastanza capiente e spazioso. Ad esempio potete recarvi presso l’azienda Autonoleggio Maggiora che dispone di un parco veicoli vasto e per tutte le necessità. I furgoni che troverete sono accessoriati con:

  • aria condizionata
  • lettore cd
  • catene da neve
  • telecamera posteriore
  • vetri elettrici
  • sensori di parcheggio

Ovviamente non tutti vi serviranno durante il trasloco, ma avere qualche optional in più o delle comodità non fa ai male. In più al momento del ritiro potrete inoltre noleggiare una pedana, un carrellino standard o un carrellino a 3 ruote per scale. Se avete bisogno si un noleggio furgoni a Torino sappiate che tutti i mezzi sono garantiti anche dal punto di vista della sicurezza grazie alle polizze assicurative.

Trasporti di autoveicoli – Variazioni in base a modello e dimensione

Trasporti Autoveicoli

Quali sono le dimensioni della vostra auto? Quanto è lunga e quanto pesa? Questi sono alcuni dei fattori che influiscono sul costo finale del trasporto di autoveicoli. Dovete tenere presente che lo spazio occupato dal vostro veicolo può diminuire la capacità di carico del mezzo adibito ai trasporti di autoveicoli. Perciò ricordate che i costi variano anche in base a modello e dimensioni.

Stimare i costi

Quando si ha a che fare con i trasporti di autoveicoli si ha sempre la paura di spendere troppo. Per questo è importante considerare le dimensioni della macchina per stimare i costi. Infatti i trasporti di autoveicoli meno ingombranti, come quelli utilitarie o city car, il più delle volte saranno inferiori rispetto a quelli di Suv, Jeep o Station Wagon. Ovviamente si tratta di pochi euro di differenza, anche se risparmiare non fa mai male. Se quindi volete dei trasporti di autoveicoli convenienti, sia in Italia che all’estero affidatevi ad Autotrasporti Varacalli. Questi specialisti del settore si occuperanno delle vostre spedizioni di automobili in modo serio e professionale.

Per prima cosa l’attenzione va prestata alle dimensione della vettura. Oltre ovviamente a marca e modello. Le automobili di dimensioni più ridotte occupano meno spazio sulla bisarca, perciò avranno un costo minore rispetto ad una monovolume o ad una station wagon. Volendo fare qualche esempio approssimativo dei costi potremmo dire che:

  • Spedire una city car da Milano a Napoli costerà circa 220 euro.
  • Trasportare una station wagon da Siderno a Milano avrà un prezzo che si aggira sui 300 euro
  • Per un furgone da Bari a Trento si spenderanno circa 800 euro

E nel cosa di urgenze

Quando dovrete compilare la richiesta per il trasferimento del veicolo, avrete la possibilità di scegliere se la vettura deve essere consegnata in un giorno specifico, o se magari le date sono più flessibili. Ovviamente queste ultime sono la soluzione migliore nel caso in cui non si dovesse avere un’urgenza. Infatti in questo modo il trasportatore potrà programmare le consegne ed ottimizzare al meglio i trasporti di autoveicoli.

Sappiate che richiedendo una spedizione in una data precisa il più delle volte si effettua un trasporto dedicato. Proprio per questo motivo il prezzo finale subirà una maggiorazione del 25% circa. Invece con date più flessibili il trasportatore prenderà accordi direttamente col cliente organizzando di conseguenza il viaggio. Così il prezzo del trasporto degli autoveicoli si abbasserà notevolmente. Quindi se cercate degli esperti che si occupino del trasporto di autoveicoli, potete affidarvi a quelli di Autotrasporti Varacalli. Riusciranno a trasportare i vostri mezzi con professionalità e rispettando le scadenze, ma soprattutto eseguono consegne anche al di fuori dell’Italia.

Se l’auto è incidentata?

Un’altra variabile da considerare relativa al prezzo dei trasporti di autoveicoli è se l’auto è incidentata. Infatti conoscere le condizioni dell’automobile è uno degli aspetti fondamentali per capire quanto si andrà a spendere. Potranno sembrare piccolezze, ma se ci dovessero essere difficoltà nel caricare l’automobile sulla bisarca il lavorò sarà più difficoltoso. Sarà necessario usare un verricello, o un dispositivo simile, per trainare la macchina sul mezzo.

Di solito per quello che riguarda le vetture incidentate ci sarà una maggiorazione di circa 100 o 150 euro sul prezzo stabilito per quella tratta.

Conclusioni

Infine è importante sapere che le operazioni di carico e consegna della tua vettura devono avvenire in uno spazio abbastanza grande. In questo modo sarà possibile far arrivare la bisarca ed effettuare le varie manovre senza alcuna difficoltà. Dunque, se la vostra abitazione si trova in un strada troppo stretta o alberata, dovrete prendere accordi con il trasportatore e scegliere un luogo più adatto e facilmente raggiungibile.

Sistema Autoradio Torino: soluzioni per ogni vettura

Sistema Autoradio Torino

Orientarsi e scegliere il giusto sistema autoradio Torino per la tua auto può non essere così semplice.

Fare confusione sui rivenditori, sui modelli, sui costi e sulle caratteristiche di ciascun sistema è facile.

Proprio per aiutarti nella ricerca, Sistema Autoradio Torino è pronto ad affiancarti uno specialistica che ti illustri passo per passo ogni tipologia a disposizione.

Un sistema da sostituire

Un giorno mi resi conto che la mia auto, seppur ancora perfettamente funzionante e moderna, aveva un sistema autoradio antiquato.

Ad un certo punto fu chiaro che quel vecchio sistema non poteva più soddisfare i bisogni e le qualità ultra tecnologiche  e all’avanguardia di oggi.

Il lettore dischi si inceppava, la frequenza cambiava alla prima galleria, non si poteva collegare il telefono in quanto non c’era né l’ingresso per il cavo USB né la funzione Bluetooth.

Ricerca

Dopo aver cercato di fare chiarezza fra l’enorme proposta sul mercato, ho trovato l’assistenza che cercavo da Dima Sistema Autoradio Torino.

Gli specialisti mi hanno illustrato i modelli a disposizione e le marche da loro trattate.

Le collaborazioni avviate con i partner nazionali erano tutte di altissima qualità e livello.

In pochissimo tempo sono riusciti a personalizzare un sistema adatto a me e costruito su misura sui miei bisogni e desideri.

Essendo la mia un’auto né nuova né vecchia, ho richiesto un modello che si adattasse e si integrasse in perfetta armonia con il contesto.

Un sistema semplice, di fatto, all’avanguardia ma senza sfociare nella fantascienza, con funzioni essenziali ma di grande qualità.

Caratteristiche

Sistema Autoradio Torino mi ha consegnato un Sistema comprensivo di tutto ciò che avevo bisogno, ovvero:

  • Lettore MP3.  
  • Lettore dischi.
  • Antishock, capacità di prevenire i salti e riprodurre i primi secondi della traccia successiva grazie ad una memoria, misurata appunto in secondi.
  • Radio Data System, funzione che mantiene la frequenza sulla stazione selezionata anche in caso di interferenze.
  • Bluetooth.
  • Porte USB e AUX.
  • Potenza dei canali per 40 o 45 Watt

Grazie al supporto e all’assistenza, ora viaggio in comodità con un sistema eccezionale, perfetto per me e la mia auto!

Perché scegliere una carrozzeria convenzionata?

Carrozzeria Convenzionata Torino

Può capitare che si presenti l’eventualità di un sinistro stradale, o magari di un danno alla macchina che però è coperto da assicurazione. Forse non sapete a chi rivolgervi e molto spesso affidarsi al nostro meccanico di fiducia non è la cosa giusta da fare. Infatti il più delle volte per scarsa fiducia nelle compagnie assicurative preferiamo fare di testa nostra cercando di risolvere il problema in autonomia. Non tutti sanno che rivolgersi ad una carrozzeria convenzionata nella maggior parte dei casi è la strada migliore. E questo vale sia sotto il punto di vista burocratico, che economico ed organizzativo.

Le riparazioni presso la carrozzeria

Ogni volta che abbiamo a che fare con un sinistro, oltre alla riparazione dell’auto presso la carrozzeria, dobbiamo occuparci anche della burocrazia. Infatti di tutti i rapporti con l’assicurazione e con l’altra parte coinvolta nel sinistro, si occuperà proprio la carrozzeria. In questo modo otterrete un conseguente guadagno in termini di energie e tempo.

Proprio per questo motivo la carrozzeria convenzionata Artecar a Torino, ha deciso di stipulare accordi con le agenzie in modo da prendersi carico delle pratiche dei clienti. Così possono garantire un servizio completo, professionale, e soprattutto eseguito da personale competente e con anni si esperienza.

Quindi oltre a prendersi cura delle vostre autovetture, adesso si occuperanno anche:

  • delle pratiche burocratiche
  • delle incombenze per il risarcimento
  • della gestione di tutte possibili eventualità

Il team di questa carrozzeria convenzionata di Torino vanta anni di esperienza sul campo e sono in grado di garantire solo il meglio ad ogni cliente. Perciò se avete bisogno di ulteriori informazioni o se volete affidarvi a loro, recatevi all’officina di Artecar

I vantaggi

Arriviamo ora alla parte più interessante. Ovvero quali sono i vantaggi che possiamo trarre affidandoci ad una carrozzeria convenzionata a Torino.
Come tutti sappiamo l’automobile è il mezzo di trasporto favorito da tutti gli italiani per svolgere qualsiasi attività, che sia recarsi a lavoro o svolgere normali attività quotidiane. Proprio per questo al giorno d’oggi l’automobile è diventata una vera e propria esigenza. Spesso infatti è difficile rinunciare a questa comodità. Quindi se abbiamo subito un incidente e dobbiamo scegliere una carrozzeria per la sua riparazione bisogna fare una prima considerazione. Se questa può metterci a disposizione un’auto sostitutiva. Anzi, diciamo che questo è un fattore da privilegiare in caso di scelta. Una carrozzeria convenzionata a Torino che intende mettere a disposizione dei propri clienti un servizio veramente di qualità, non evitare di offrire un servizio di auto sostitutiva. In questo modo chi lascia la propria autovettura per qualche giorno, di subirà disagi di alcun tipo. Infatti per la carrozzeria convenzionata di Torino Artecar l’assistenza al cliente è importante tanto quanto un buon lavoro eseguito sulla sua vettura.

Cosicché nel caso in cui i lavori di riparazione della tua auto dovessero durare per più di un giorno e hai necessità di un avere un mezzo di trasporto puoi contare sulla carrozzeria convenzionata Artecar. Non vi sembra che questo servizio faccia la differenza? Per questo ed altri servizi consigliamo di affidarvi ad una carrozzeria convenzionata a Torino.

Evitare spese inutili dal meccanico

Meccanico Beinasco

Una delle cose più importanti quando si parla di automobili è sicuramente la manutenzione. Altrettanto importante è capire come risparmiare dal meccanico evitando spese inutili. Come sappiamo portare la macchina in officina, so non conosciamo i meccanici, può essere un terno all’otto. Per questo è vitale affidarsi a mani esperte e competenti. Se cercate un professionista potete recarvi da OK Autoservice, meccanico leader a Beinasco, che potrà occuparsi al meglio della vostra macchina. In questo articolo cercheremo di stilare una breve guida per evitare spese non necessarie ed interventi che non avevate preventivato, in modo che la manutenzione ordinaria del vostro veicolo non sia un problema.

Scegli dove fare la manutenzione

La manutenzione dell’automobile influisce direttamente sul fattore della sicurezza, di chi guida e dei passeggeri, ma anche degli altri utenti della strada. Non è certamente consigliabile provocare un incidente perché abbiamo risparmiato troppo sulla manutenzione. Qui di seguito vedremo come risparmiare dal meccanico ed al contempo avere un’auto efficiente.

La prima cosa da fare, e anche la più semplice, è rispettare le scadenze programmate dalla casa costruttrice. Vi basterà consultare il libretto per capire quando recarvi a fare il tagliando. Prima di effettuare qualsiasi intervento però è sempre bene richiedere un preventivo. Più questo documento è dettagliato, più sarà difficile incorrere in operazioni non trasparenti. Sarebbe sempre bene che il meccanico indichi anche i pezzi di ricambio ed il loro relativo codice, i costi delle singole voci ed il costo della manodopera. Generalmente la valutazione è gratuita, motivo per cui, per essere più sicuri sarebbe meglio richiedere un preventivo a più officine. Ma se dovesse essere necessario smontare dei pezzi, per avere un quadro chiaro del lavoro, è giusto che il meccanico chieda un compenso. Nel caso in cui si rifiuti di redigere il preventivo scappate a gambe levate. Sempre meglio evitare rischi. Se avete bisogno di un buon meccanico a Beinasco, se vi trovate in zona, un ottimo compromesso tra qualità e prezzo è sicuramente Ok Autoservice. Non solo il team dell’officina è composto da specialisti dall’esperienza pluriennale, ma sono in grado di garantire ogni pezzo di ricambio che installeranno.

Se il meccanico non risolve il problema?

Ecco uno dei punti più dolenti e proprio qui ritorna l’importanza del preventivo. Questo documento è a tutti gli effetti un contratto tra il cliente ed il meccanico. Nel momento in cui lo firmerete, autorizzando i lavori, il contratto sarà concluso e dovrete pagare quanto concordato. Allo stesso modo il meccanico sarà obbligato a portare a termine il lavoro nel migliore dei modi. Quindi se il meccanico non adempie al contratto, potrete pretendere il completamento dell’intervento.

Un’altra garanzia è rappresentata dalla ricevuta. Sappiate che è un vostro diritto pretenderla, per prima cosa perché il meccanico è obbligato ad emetterla per legge. Se decidete di non richiederla sarete complici di evasione fiscale e sarete esposti a gravi rischi. In secondo luogo la ricevuta rappresenta una garanzia di due anni sulla lavorazione e sui pezzi di ricambio. Quindi se volete risparmiare ed evitare spese inutili seguite questi consigli, ma soprattutto affidatevi a dei professionisti. Se avete bisogno di una revisione o di controlli periodici affidatevi ad un meccanico di Beinasco, come quelli di OK Autoservice, leader nel settore da anni.

Come risparmiare dal meccanico

Se sceglierete un meccanico esperto, che impiega ricambi di qualità ed attrezzature avanzate non sarà solo la vostra automobile a trarne beneficio. Sappiate che riparazioni effettuate senza diagnosi, con pezzi non garantiti sono un grosso rischio. Non solo possono rappresentare un pericolo, ma vi costringerebbero ad intervenire più volte sul vostro veicolo facendovi spendere più soldi e rimandando il problema. Senza escludere probabili rotture successive. Per questo motivo è importante ricorrere ad esperti, come il meccanico di OK Autoservice. Situato a Beinasco sarà in grado di eseguire la manutenzione, o qualsiasi altro intervento, con precisione, velocità e sicurezza. Non solo, garantiscono ogni pezzo di ricambio che installano rispettando tutte le norme vigenti.

Come scegliere un buon meccanico

Meccanico Beinasco

Oggi affronteremo una tematica complicata, ovvero come scegliere un buon meccanico.

Un meccanico degno di questo nome sarà in grado di riparare la vostra automobile in tempi molto brevi, potrà fornirvi una vettura di cortesia durante l’intervento. Inoltre riuscirà a farvi spendere il minimo indispensabile, avendo ovviamente eseguito un preventivo prima dei lavori. Se queste non sono cose che sentite quando portate la macchina dal vostro meccanico è ora di cambiare carrozziere.

Ormai in quest’epoca è estremamente facile trovare recensioni e commenti a proposito di qualsiasi esercizio commerciale. Per questo può sembrare semplice scegliere un meccanico valido. Dovete tenere presente che però non sempre chi scrive le recensioni può dare un giudizio imparziale ed è altrettanto facile falsificare i commenti. Quindi se avete bisogno di un buon meccanico a Beinasco, potreste recarvi da OK Autoservice, azienda leader nel settore della riparazione auto.

Le caratteristiche di un buon meccanico

Un meccanico valido deve essere capace di garantire determinati servizi che stanno alla base di qualsiasi officina. Proprio per questo motivo se i meccanici a cui vi siete rivolti fin’ora non determinate prestazioni è meglio cambiare officina. Vediamo adesso quali sono le caratteristiche da tenere presente nella scelta di un buon meccanico. Quindi dovrà essere in grado di:

  • Fornire un servizio di traino – e quindi trasportare la vettura allo stabilimento dove poi eseguirà l’intervento, possibilmente in tempi rapidi
  • Garantire il lavoro svolto – ovvero assicurare la corretta riuscita delle riparazioni e delle parti che verranno installate. Raccomandiamo di evitare chi richiede pagamenti anticipati.
  • Stilare preventivi completi – richiedete sempre preventivi e controllate che siano inerenti alle riparazioni che verranno eseguite

Solitamente meccanici di scarsa qualità evitano di presentare dei preventivi, o se lo fanno includono solo il prezzo dei ricambi e non la loro manodopera. I meccanici di Beinasco che potete trovare presso l’officina di OK Autoservice eseguono interventi di riparazione rapidi su qualsiasi danno a prescindere dalla tipologia di automobile. In caso di necessità questi specialisti potranno occuparsi anche di cambiare parti di lamiera ed anche della loro verniciatura.

Verniciatura a base d’acqua

Tra tutte le tipologie di vernici che vengono utilizzate, le più richieste sono quelle a base d’acqua, che hanno diversi vantaggi. Ad esempio:

  • benefici in ambito ecologico – data la loro composizione sono a basso impatto ambientale
  • resistenti e facili da applicare – sono sostanze che non vengono intaccate da sporcizia e dalle condizioni atmosferiche
  • velocità di asciugatura – questo permetta un intervento degli specialisti estremamente rapido sulla carrozzeria

Piccole riparazioni in poco tempo

Molto spesso, anche per riparazioni di piccola entità, i tempi di attesa non sono per nulla brevi. I meccanici che troverete a Beinasco, nell’officina di OK Autoservice, sono in grado di risolvere danni provocati da agenti atmosferici nell’arco di una giornata, fornendo anche una vettura di cortesia se la lavorazione dovesse richiedere più tempo. Il vanto dei meccanici di quest’azienda sono le soluzioni economiche per danni di piccola entità. Il cliente che porta l’auto presso questa officina riceverà un preventivo chiaro, stilato dopo un’attenta valutazione del danno da parte dei loro specialisti, che comprenderà anche la durata dell’intervento. Nel caso di piccoli graffi e ammaccature, siamo in grado di svolgere la completa riparazione del danno nel giro di poche ore.

Batteria scarica – quando rivolgersi al meccanico

Meccanico Beinasco

Trovare la batteria scarica prima la mattina di andare al lavoro o al ritorno dalle vacanze è l’incubo di qualsiasi automobilista. Il più delle volte non bisogna rivolgersi ad un meccanico, ma alcune volte è necessario. In ogni caso cerchiamo di capire meglio cos’è la batterie e il suo funzionamento.

Cos’è la batteria

La batteria è un dispositivo che accumula energia e la rilascia sotto forma di corrente. Può capitare però che questo apparato non sia efficiente. Quindi in questo articolo vedremo cosa fare se la batteria della macchina è scarica, in ogni caso se volete rivolgervi ad un professionista potete andare da OK Autoservice. I loro meccanici di Beinasco sapranno risolvere le vostre problematiche in poco tempo, occupandosi delle vostre vetture con professionalità e rispetto.

Quando cambiare o ricaricare la batteria

Per viaggiare in sicurezza è bene controllare e eseguire la manutenzione della batteria. In ogni caso esistono degli indicatori che possono farci capire quando è necessario cambiare la batteria. Vediamo quali sono:

  • Tensione della batteria inferiore a 12,4 Volt – per capire se la batteria rientra nei parametri potete attaccarla ad un voltometro. Se non è tra i 12,4 e i 12,7 Volt sarà necessario ricaricarla, se invece è inferiore dovrete cambiarla.
  • 5 anni dall’acquisto – se dovessi percepire anomalie già dopo uno due anni vuol dire che l’apparecchiatura è gusta o presenta dei difetti. L’unica soluzione è cambiarla.
  • Vettura ferma da troppi mesi – l’immobilità è nemico della batteria auto, e spesso, è causa della sua sostituzione.
  • Partenza lenta – quest’eventualità è riconoscibile quando il motorino di avviamento emette un rumore particolare, molto simile ad un colpo di tosse. Oppure quando la luce dei fari è più fioca del solito. Questo indica che la batteria sta per esaurirsi.
  • Spie di avaria – se si accendono quando mettete in moto significa che il voltaggio della batteria è al di sotto dei 10 volt e quindi la macchina notifica un’avaria sul cruscotto.

Alcune pratiche soluzioni

Le soluzioni più semplici sono ovviamente quelle di recarsi da un rivenditore ed acquistare una batteria nuova, o di rivolgerci a degli specialisti che lo facciano per noi. Se siete di quest’idea potete rivolgervi ai meccanici di Beinasco che potrete trovare all’officina di OK Autoservice.

Sappiate che però queste non sono le uniche soluzioni. Infatti la batteria non va cambiata ogni volta che si presenta una problematica. Esistono dei metodi per evitare drastiche soluzioni, come ad esempio ricaricare una batteria scarica. Il modo migliore e più semplice per farlo, senza dover chiedere aiuto a meccanici di Beinasco o altri professionisti presenti sul territorio, è utilizzare i cavi. Questi dispositivi infatti non possono mancare in un’automobile e grazie a loro potrete prendere chiedere in prestito un po’ di corrente da un’ altra macchina.

Ma qual è la procedura per ricaricare la batteria con i cavi? Innanzitutto bisogna avvicinare le due vetture per facilitare il collegamento tra le due macchine. Dopo aver aperto il cofano dovrete collegare il cavo rosso ai poli positivi delle due batterie e poi il cavo nero quelli negativi. Provate ad accendere la vettura. Se riuscite ad avviarla staccate prima il cavo nero, poi quello rosso. Ricordate di mantenere la macchina accesa per almeno mezz’ora senza utilizzare dispositivi elettrici.

Grazie alle nuove tecnologie potrete ricaricare la batteria con uno starter. Questo apparecchio di nuova generazione non costringe ad affidarsi ad altri automobilisti. Infatti vi basterà attaccare lo starter alla batteria ed avviarla. Il suo utilizzo però è sconsigliato, vista la forte complessità tecnologica che caratterizza le macchine moderne.

Ultimi consigli

Concludiamo con qualche altro consiglio. Nel caso in cui siate sprovvisti di pinze o cavi, potete ricorrere al metodo della partenza a spinta. Questa pratica è da mettere in atto solo in casi di estrema necessità. Infatti può addirittura la marmitta. In ogni caso dovrete girare la chiave, schiacciare la frizione ed innestare la seconda o terza marcia poi dovrete spingere la macchina. Quando sarete alla velocità giusta per quella marcia allentate la frizione e date gas. Sentirete un sobbalzo quando la macchina si avvierà. Attenzione a non perderne il controllo.

Gira la chiave per accendere l’impianto elettrico, pigia la frizione e metti la seconda o terza marcia. L’auto deve essere spinta da qualcuno se non sei già in discesa. Poi, rilascia i freni e togli il freno a mano. Quando hai una velocità adatta alla marcia allenta la frizione e dai gas. Sentirai un balzo quando l’auto si rianimerà, attento a non perdere il controllo.

Elettrauto ed officine unite dal meccatronico

Elettrauto Giaveno

Recentemente è stato permesso alle officine di mantenere ed esercitare sia i servizi di meccanica che quelli di elettrauto. Ma per rendere possibile questo cambiamento le autofficine avrebbero dovuto inserire nel loro organico la figura di un nuovo professionista. Ormai il meccatronico è presente in moltissime officine ed elettrauto, a Giaveno e sul territorio nazionale, ma cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su questo profilo professionale. Sostanzialmente si tratta di un ibrido tra meccanico ed elettrauto, ed è quindi in grado di occuparsi della vostra autovettura sotto il punto di vista elettronico e meccanico-motoristico.

La decisione di far confluire queste due figure in una si deve alla Commissione Bilancio della Camera.

L’emendamento e proroghe

Per capire meglio questo cambiamento e come influirà sulle lavorazioni di cui possiamo usufruire, analizziamo brevemente l’emendamento e le relative proroghe. All’atto pratico la legge non influisce sulle mansioni del meccatronico, che quindi svolgerà i compiti di elettrauto e meccanico, ma sulle tempistiche relative all’introduzione di questa figura.

Entrando nel dettaglio quindi viene previsto quello che segue:

  • Per imprese abilitate per più attività, sarà introdotto il meccatronico dopo la frequentazione, con esito positivo, dei corsi regionali di qualificazione.
  • Proroga di cinque anni per far adeguare elettrauto e meccanico ai requisiti richiesti per l’esercizio dell’attività di meccatronico.
  • Ulteriore proroga di cinque anni per attività già abilitate ad una mansione, ma che intendono aggiungerne un’altra, sempre inerente all’autoriparazione, che venga fatta da un elettrauto o da un meccanico.

Cambia, quindi, la scadenza ma la questione di fondo rimane invariata: non è permesso dichiarare l’inizio della sola attività di meccanica o di elettrauto, ma occorre dichiarare l’inizio dell’attività come meccatronico, dimostrando il possesso dei requisiti previsti sia per la meccanica e motoristica sia per l’elettrauto. In ogni caso nel giro di pochi anni la figura del meccatronico sarà essenziale in qualsiasi officina. A maggior ragione con tutti i cambiamenti legati al mondo del digitale applicato alle autovetture. Se quindi avete necessità di intervenire sulla parte elettronica delle vostre autovetture, potete rivolgervi ad S.M Autoservice ed ai suoi elettrauto di Giaveno, competenti e professionali.

I requisiti e compiti richiesti al meccatronico

L’elettrauto, o il meccatronico autorizzato, solitamente lavora per lo più come dipendente in officine di autoriparazione, carrozzerie, spesso insieme ad altri professionisti del settore automotive e riparazioni auto come meccanici, gommisti e carrozzieri.

Ora che abbiamo chiarito gli aspetti fondamentali, vediamo di analizzare effettivamente i requisiti a cui deve rispondere un meccatronico, o un elettrauto abilitato.

Sono fondamentali la conoscenza di tutti gli strumenti e dei programmi normalmente utilizzati nella diagnostica del veicolo. Oltre a questo sono ovviamente indispensabili le capacità manuali e le competenze tecniche dei settore di elettrauto e meccanico.

In caso di guasto un buon elettrauto, o abilitato meccatronico, per prima cosa esegue una diagnostica dei sistemi elettronici per capire dove sia il problema. Proprio per questo è necessaria un’ottima conoscenza dei software dedicati agli autoveicoli. Con l’ausilio di queste nuove tecnologie e di sistemi informatizzati il professionista è in grado di individuare velocemente il problema e quindi di intervenire con altrettanta prontezza. Se avete bisogno di un intervento sulla parte elettrica o meccanica della vostra automobile e vi trovate a Giaveno, rivolgetevi agli elettrauto, o meglio ai meccatronici, di S.M. Autoservice. I loro professionisti si occuperanno con cura e velocità della vostra automobile, garantendo per le parti sostituite ed installate.

Come obbligano le norme di legge, tutti gli operai e gli elettrauto durante le operazioni di manutenzione e riparazione degli elementi guasti del veicolo, devono utilizzare dispositivi di protezione individuale come guanti, occhiali e tute per lavorare in sicurezza.

La manutenzione dell’auto: le abitudini degli italiani

Avere un’auto, oltre a rappresentare una grossa comodità, significa anche avere il dovere di mantenerla sempre funzionante per garantire la sicurezza di chi guida e dei suoi passeggeri.

E’ infatti dovere di ogni buon automobilista sottoporre la propria macchina alla revisione periodica, nonché obbligatoria per legge. Recentemente sono diventati d’obbligo anche i controlli su carrozzeria, chiusura centralizzata, portiere, serbatoio e cristalli. Una cosa molto importante da sapere è che se non effettuerete questi controlli potrete andare incontro a sanzioni più o meno salate.
Quindi se dovete effettuare dei controlli sulla vostra auto prima d partire, o semplicemente è un controllo periodico, il consiglio è quello di rivolgersi a dei professionisti. meccanico o elettrauto in base al tipo di problematica. E se avete bisogno di un elettrauto nella zona di Giaveno, potete recarvi da S.M. Autoservice e rivolgervi alla loro squadra di esperti.

La riparazione SMART


Secondo un recente studio sembra che gli interventi più richiesti dagli automobilisti riguardino problemi meccanici e relativi alla carrozzeria. Ma soprattutto la cosa più importante è che le richieste aumentano tra maggio, luglio e novembre, ovvero in concomitanza dei periodi di ferie.

Proprio per ridurre al minimo i tempi di intervento è stata ideata la riparazione SMART, ovvero intelligente. Ma che cos’è? La riparazione Smart è una nuova metodologia di riparazione rapida ed efficacie. E’ un’alternativa alle normali riparazioni in grado di far risparmiare sia la carrozzeria che l’utente finale. S.M Autoservice offre questo tipo di opportunità, anche grazie agli esperti meccanici ed elettrauto presenti a Giaveno. Quindi se avete bisogno di una riparazione, che sia classica o smart, potete recarvi in questa officina.
Prima o poi tutti le macchine subiranno dei danni, allora perché sostituire i pezzi quando è possibile riparare? Lo scopo di questa tecnica, come dicevamo, è appunto quello di ridurre tempi e costi delle lavorazioni. Questo significa maggior guadagno di tempo e denaro, ma soprattutto una grande riduzione degli sprechi.

La riparazione Smart, almeno inizialmente, era dedicata solo a danni di piccola entità e che riguardavano principalmente la carrozzeria delle automobili. Recentemente si è estesa a doversi tipi di intervento, eseguiti da elettrauto e meccanici. Sono escluse da questa tecnica le parti gravemente danneggiate, ritenute strutturali dalla casa automobilistica come:

  • Riparazione ammaccature

  • Graffi e deformazioni

  • Riparazione parti in plastica

  • Riparazione dei vetri

Per queste lavorazioni sarà necessario sostituire completamente la parte interessata dal danno.

Se invece avete bisogno di interventi su cerchi, fari o altri tipi di riparazione potete rivolgervi agli esperti elettrauto di Giaveno. Infatti in poco tempo potrete vedere i vostri cerchi in cattive condizioni o sporchi. Oppure i fari che sono sempre esposti a rischi quali pietre, graffi e raggi solari.

Queste parti richiedono una manutenzione regolare ed è indispensabile utilizzare prodotti di ottima qualità. I professionisti esperti di S.M. Autoservice intervengono con prodotti testati, sperimentati ma che soprattutto garantiscono risultati stupefacenti. Se vi affiderete alle sapienti mani dei loro elettrauto di Giaveno il risultato sarà di ottima qualità, ma soprattutto veloci e garantiti.

Conclusioni

E’ dimostrato che utilizzare spesso questo tipo di lavorazione aumenta il contatto con i clienti e offre un ottimo servizio al cliente che vive una nuova esperienza della riparazione auto, con costi e tempi certi. In questo modo il cliente non si rivolgerà all’elettrauto di Giaveno solo in seguito ad un incidente, ma si recherà in officina anche per mettere a posto i piccoli danni dovuti al quotidiano utilizzo del veicolo. Se cercate un sistema di ripristino veloce e professionale, ma soprattutto con un buon risparmio economico, la riparazione Smart è quello che fa al caso vostro. In conclusione ricordiamo di fare affidamento solo a professionisti qualificati come i meccanici e gli elettrauto di Giaveno.